Gazpacho: ingredienti e preparazione

Gazpacho: ingredienti e preparazione

La cucina spagnola e quella messicana sono molto apprezzate anche in Italia. Sono infatti molti i locali caratteristici presenti sul nostro territorio, ristoranti a tema che propongono i più famosi piatti messicani ma anche quelli originari della Spagna. Tra questi ultimi c’è il gazpacho, una zuppa fredda dal colore rosso-arancio nella quale sono presenti verdure crude. Nella Regione andalusa il gazpacho è particolarmente apprezzato in Estate per cui si serve tipicamente in questa stagione. Gli ingredienti principali utili alla preparazione del gazpacho sono per tradizione i pomodori, i peperoni, i cetrioli e la cipolla. Queste verdure vengono quindi arricchite con erbe aromatiche e pane raffermo, questo ammorbidito in acqua. L’utilizzo del pane raffermo rende cremoso il gazpacho. Questa zuppa si gusta sempre fresca. Dopo la preparazione va quindi riposta nel frigo e tirata fuori al momento di servirla. Nel gazpacho si intingono crostini di pane con uova sode, poste su una ciotola di terracotta: si tratta di un espediente per trattenere nella maniera migliore i sapori. Un modo diverso di servire il gazpacho è come aperitivo in un bicchiere da cocktail. In origine il gazpacho nacque proprio come bevanda rinfrescante. Nel VIII secolo vennero aggiunti sale e olio d’oliva, nei secoli successivi pane, aceto, aglio e mandorle. Nel XIX secolo nacque il gazpacho a base di pomodori e peperoni come lo conosciamo oggi. Scopriamo quindi come si realizza il gazpacho: ingredienti e preparazione per provare a farlo a casa.

Ingredienti

Preparare il gazpacho non è difficile e richiederà soltanto mezz’ora del vostro tempo. Gli ingredienti utili per realizzare un gazpacho ideale a soddisfare l’appetito di almeno 4 persone sono:

  • 2 peperoni rossi;
  • 600 grammi di pomodori freschi;
  • 1 spicchio di aglio;
  • 2 cipolle bianche;
  • 2 cetrioli;
  • 1 limone;
  • 1 ciuffo di prezzemolo;
  • mezzo bicchiere di olio extravergine d’oliva;
  • pepe q.b.
  • sale q.b.

Preparazione

Per preparare il gazpacho occupatevi delle verdure iniziando dall’aglio e dalle cipolle: sbucciatele, tritatele finemente e tenetele da parte. Sbucciate ora i cetrioli e affettateli a rondelle quindi lavate sotto il getto di acqua fredda corrente del rubinetto del vostro lavello sia i pomodori che i peperoni. Tagliate i pomodori a metà, togliete i semini quindi tagliate gli ortaggi a cubetti. Aprite a metà i peperoni, eliminate i loro semi e i loro filamenti bianchi, tagliate quindi gli ortaggi a listarelle. Prendete il prezzemolo, lavatelo per bene sotto acqua fredda corrente e tritatelo. Prendete il limone, tagliatelo a metà e spremete ognuna di queste due parti in uno spremiagrumi. Tenete da parte il succo di limone quindi mettete tutte le verdure in un mixer. Nel boccale aggiungete il prezzemolo, il succo di limone, una manciata di sale, una di pepe e il mezzo bicchiere di olio extravergine di oliva. Frullate il tutto fino a ottenere un composto omogeneo che sarà finalmente il gazpacho. Mettete in frigo e servite al momento.

Alcuni consigli

Se avete problemi di digestione, rimuovete la buccia dei peperoni quando preparate il gazpacho. Potete anche variare la ricetta sostituendo le zucchine ai pomodori. Potete servire il gazpacho ai vostri ospiti come antipasto accompagnato da dei crostini di pane o come portata principale accompagnata a pane e uova sode, i cibi caratteristici con cui il gazpacho si accompagna in Spagna. Potete anche variare sostituendo la frutta alla verdura per realizzare una sorta di cocktail estivo. Ad esempio un gazpacho di melone potrà essere accompagnato da un piatto di affettati come il prosciutto crudo e con dei formaggi.



On this website we use first or third-party tools that store small files (cookie) on your device. Cookies are normally used to allow the site to run properly (technical cookies), to generate navigation usage reports (statistics cookies) and to suitable advertise our services/products (profiling cookies). We can directly use technical cookies, but you have the right to choose whether or not to enable statistical and profiling cookies. Enabling these cookies, you help us to offer you a better experience.